Questo venerdì 15 maggio avrà luogo lo sciopero per il clima nazionale. Non più per le strade della Svizzera come inizialmente previsto, ma sottoforma di varie sfide, azioni, canzoni, un’emissione radio di 12 ore e una sveglia climatica nazionale alle 11:59 con strumenti musicali e da cucina!

L’evento – lo Sciopero per il Futuro – è organizzato dal movimento Sciopero per il clima in collaborazione con 27, sindacati, partiti e associazioni.

La diretta radiofonica di venerdì – dalle 9:00 alle 21:00 – affronterà temi legati alla crisi climatica attuale e la sostenibilità, inglobando anche l’attualissimo tema della pandemia. Vi saranno discussioni, interviste e conferenze con vari attivisti del clima. Sarà disponibile su Radio Futuro.

Cogliamo questa occasione per ricordare l’Obiettivo n°13 dell’Agenda 2030 : Agire per il clima !

La sostenibilità è un argomento complesso che va studiato da più prospettive.
In materia di alimentazione, un imballaggio in plastica può essere superfluo, eccessivo, talvolta però utile per conservare la qualità di un alimento e ridurre quindi gli sprechi alimentari…. Ma tale alimento da dove arriva? Forse se fosse stato locale non avrebbe avuto bisogno del suo imballaggio in plastica.
Quante cose da considerare. Purtroppo la plastica è parte del nostro stile di vita. È ovunque. Tutti hanno già visto le immagini delle tristissime immense isole di plastica galleggianti nell’oceano. Siamo “fortunati” di non vederle sul nostro territorio, poiché la gestione dei rifiuti funziona piuttosto bene. Basta però uscire dalla nostra bolla pulita e renderci conto che non è così ovunque.
E allora, “tutta questa plastica è davvero necessaria”? Condividiamo un articolo di Greenpeace Ticino (Marzo 2020, “Il pianeta usa e getta, la riscoperta del riutilizzo. Le alternative all’uso della plastica.” di Gaia Mombelli, pubblicato in NonViolenza), che riassume bene che alternative ci sono agli imballaggi in plastica e il loro impatto ecologico.
La conclusione dell’articolo? “La vera soluzione per uscire dall’usa e getta sono gli imballaggi riutilizzabili”.

Non lasciamoci propinare insomma alternative apparentemente sostenibili fidelizzandoci quindi alle marche o alle grandi distribuzioni che ci vendono le loro preoccupazioni ambientali. Iniziamo a ragionare con la nostra testa. Finché il nostro paradigma economico sarà basato sull’usa e getta e non orientato a una riduzione degli sprechi, tanto vale trovare alternative “sostenibili”, pure le migliori possono diventare insostenibili.

Prendiamone coscienza, ora più che mai, attuiamo dei piccoli cambi di abitudini necessari che influenzeranno chi ci sta attorno.

Marzo2020 Nonviolenza Articolo Greenpeace
Marzo2020 Nonviolenza Articolo Greenpeace

Fashion Revolution è un movimento internazionale con sede a Londra, attivo in oltre 100 paesi.
È stato fondato nel 2013 in risposta al tragico crollo della fabbrica Rana Plaza in Bangladesh, quando morirono oltre 1.100 lavoratori del tessile e oltre 2.500 furono feriti.
La filiale Svizzera è attiva dal 2016 e come associazione dal 2017. I volontari si dividono in gruppi locali detti “City Chapters”, fra i quali vi è il gruppo Fashion Revolution Ticino.

Fashion Revolution è un movimento per tutto l’anno, ma il momento clou è la Fashion Revolution Week, che si svolge ogni fine aprile in occasione dell’anniversario del Rana Plaza. Quest’anno dal 20 al 26 aprile saremo presenti solo online, mentre gli eventi fisici sono rinviati a settembre/ottobre. Seguiteci sui social! Con l’hashtag #whomademyclothes richiediamo trasparenza lungo tutta la filiera del tessile.

I legami fra l’industria del fashion e il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono molteplici. Ad esempio per l’Obiettivo 12: Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili, perché la produzione di vestiti è responsabile del 3% delle emissioni mondiali di CO2.

Per maggiori informazioni sui legami fra fashion e Obiettivi di sviluppo sostenibile:
https://consciousfashioncampaign.com/
https://sustainabledevelopment.un.org/partnership/?p=28041

Link di Fashion Revolution Svizzera:
https://www.fashionrevolution.ch/benvenuti
https://www.facebook.com/fashionrevolutionswitzerland.org/
https://www.instagram.com/fashionrevolution_ch/

Venerdì 29 novembre è il giorno del Black Friday, ma noi lo vogliamo ricordare attraverso l’organizzazione Fashion Revolution. Organizzazione che in tutto il mondo si batte contro questo giorno. Perché più nero di così non si può.

EVENTO – Venerdì 29 novembre, presso l’Otello di Ascona – Svizzera alle ore 18.45 verrà proiettato il film documentario “Fair Traders” di Nino Jacusso. Prezzo d’entrata: CHF10.-.

tratto da www.decrescitafelice.it

Nero Come Il Lavoro
Nero Come Il Lavoro

Il Black Friday, un’usanza che arriva direttamente dagli Stati Uniti: paese per eccellenza del consumismo sfrenato, con sconti, offerte speciali. Le persone impazziscono per poter accaparrarsi l’ultimo oggetto dei desideri. Ma in realtà sono le grandi multinazionali a guadagnarci. Alle spalle di chi, per una manciata di soldi, riesce forse a malapena a sopravvivere. In paesi dove vige la corruzione, lo sfruttamento minorile. Una vita infernale per tanti lavoratori. Un raggiro ai consumatori.

Nero Come Il Petrolio
Nero Come Il Petrolio

Nero come il petrolio che viene sprecato ogni anno per la plastica e il packaging che nei paesi occidentali, Ogni anno finiscono in mare 12 milioni di tonnellate di plastica per lo più usa e getta e imballaggi. Nel 2018 in questo giorno sono stati fatti in media 12 acquisti al secondo solo su Amazon. Provate solo a immaginare quante confezioni sono state utilizzate e quanta spazzatura è finita in mare. Quanti corrieri in giro per il pianeta a consegnare quell’oggetto che davvero si voleva tanto? Quanti viaggi, quanto smog, quanto inquinamento…

Nero Come Lo Spreco 1
Nero Come Lo Spreco

E pochi pensano al NERO che sta dietro a questo tipo di giornate: un nero nefasto. Nero come lo sfruttamento, un nero come il buio per tante persone. Perché del buio hanno paura. Quei piccoli bambini che devono lavorare al buio nelle miniere di mica in India, dove si raccoglie un minerale dall’inestimabile valore per le compagnie operanti nei settori della cosmetica, delle auto e dell’elettronica. Il buio delle miniere di coltan in Congo dove schiavismo, corruzione e sfruttamento minorile dilagano nell’estrazione del prezioso minerale adibito alla costruzione di smartphone e industria spaziale; il buio degli scantinati trasformati in laboratori del tessile o delle fabbriche di vestiti in Pakistan, Bangladesh, e altri paesi dell’Asia.

Nero Come Il Buio
Nero Come Il Buio

Tutto questo non è nei nostri obiettivi. Noi desideriamo un mondo diverso. Quindi no al Black Friday perché anche per noi è nero come lo smog, nero come il petrolio, nero come il buio, nero come uno dei giorni più neri per 3/4 del mondo.

Alcuni momenti della giornata di premiazione del 9 novembre 2019 dove Aress2030 è stata incoronata con il primo premio per aver partecipato al concorso IGSU/COOP per le giornate Clean-Up Day del 13-14 settembre 2019 con la “Maratona dei rifiuti, da Locarno a Bellinzona”.

Ballando con il Pinguino Pango la canzone per il clima
Foto: P. Gianinazzi/Tipress
Ballando con il Pinguino Pango la canzone per il clima
Foto: P. Gianinazzi / Tipress

Un grazie alla squadra e in particolare a: Céliane Maissen di In Terr’Agire, Samantha Bourgoin di Climatizzati.ch e Vicky De Stephanis alias Pinguino Pango. E’ stato davvero bello lavorare con voi a questa avventura.

Minusio: Premiazione Concorso Igsu 2019 Per Le Giornate Cleanup
Samantha Bourgoin (Climatizzati), Onorevole Marina Carobbio (Presidente Consiglio Nazionale, Berna), Pamela R. Baeriswyl-Merlini (Aress2030), Pinguino Pango
Foto: P. Gianinazzi / Tipress
Aadsc 4527
Samantha Bourgoin, Climatizzati.ch
organizzatrice insieme ad Aress2030 della
prima edizione “Maratona dei Rifiuti2019”
Foto: P. Gianinazzi / Tipress
Aadsc 4467
Pinguino Pango, Ivo Protrkic (Aress2030), Felice Dafond (Sindaco di Minusio), Pamela R. Baeriswyl-Merlini (Aress2030), Guido Fuchs (COOP), Céliane Maissen (InTerr’Agire)
Foto: P. Gianinazzi / Tipress

Aress2030 rinnova l’invito alle giornate Clean-Up Day dell’11 e 12 settembre 2020!

Minusio: Premiazione Concorso Igsu 2019 Per Le Giornate Cleanup
Minusio: Premiazione Concorso Igsu 2019 Per Le Giornate Cleanup
Agnesezgraggen
Agnesezgraggen

Un bel riconoscimento per quanto organizzato dalla nostra Associazione Aress2030 insieme ad InTerr’Agire, Climatizzati.ch, Vicky De Stephanis alias PinguinoPango e a tutti i 560 volontari che hanno partecipato a questa bella azione di pulizia dai rifiuti di oltre 70km “Maratona dei rifiuti, da Locarno a Bellinzona” del 13 e 14 settembre scorso..
Grazie a tutti!

Venite a festeggiare con noi sabato 9 novembre prossimo dalle 11.30 in Villa S. Quirico a Minusio. Ci sarà la premiazione del Concorso IGSU Svizzera 2019 in presenza della signora Marina Carobbio, Presidente del Consiglio Nazionale e del Sindaco di Minusio, Felice Dafond.

Seguirà piccolo rinfresco di Agnese Z’graggen dell’Officina del Gusto.

A presto 😉

Locarno-Bellinzona 13-14 settembre 2019

Maratona dei rifiuti 2019 con Aress2030, Climatizzati.ch, InTerr’Agire, PinguinoPango e IGSU

Da Locarno alla Piazza del Sole a Bellinzona. Ecco i momenti più salienti di questa iniziativa organizzata durante le due giornate Clean-Up Svizzera 2019.

Qui di seguito la lista dei partecipanti:

La Presidente del Consiglio Nazionale e madrina dell’evento signora MARINA CAROBBIO, l’onorevole Sindaco di Bellinzona MARIO BRANDA, tutti i collaboratori della CITTÀ DI BELLINZONA, il personale della POLCOM, AMB, ASS COMMERCIANTI BELLINZONA, IGSU, il PINGUINO PANGO,     l’ IKI VIKI TEATRO, la VIP Development SA e

TUTTI I VOLONTARI

LOCARNO   Ass. Genitori Liceo Locarno, Paola N, Anna L. e Alessandro A.

LOCARNO   Bottega dei Monti (Locarno-Monti) con Monica M. e Melania G.                                  

MURALTO   Scuola di lingue LINGUETI (Minusio) con Ursula S., Lisandro A., Diana I, Victoria P, Sofia P., Vicky N., Juliette N., Charlotte N.,                                                                   

MINUSIO    Ass. Quartiere Rivapiana (Minusio)                                                                   

MINUSIO    Scuola Steiner Minusio                                                                                   

TENERO    Team Fattoria Gerbione                                                                                  

GORDOLA   InTerr’Agire con Céliane M. e Squadra mamme – bambini Gordola                    

CUGNASCO – GERRA  Scuole Comunali Elementari

CUGNASCO – GERRA  Cécile K. e squadra Cugnasco-Gerra                                                                

GUDO Gruppo Against Littering con Diana, Michele, Enea e Matteo

SEMENTINA    Gruppo Against Littering con Diana, Michele, Enea e Matteo

M.TE CARASSO Gruppo Against Littering con Diana, Michele, Enea e Matteo

MAGADINO  Gruppo Supermamme con Alicja P., Nathan e Noemi, Berna S. con Giona, Renata G. con Enea Xan, Stefania M. con Geremi e Justin

RIAZZINO   Gruppo Supermamme con Alicja P., Nathan e Noemi, Berna S. con Giona, Renata G. con Enea Xan, Stefania M. con Geremi e Justin                                                      

CONTONE    Ass. Aress2030 con Pamela R. Baeriswyl e Petra M. insieme al gruppo Kids & Dog di Noah, Nilo e Jamal, insieme a Viki D. e il Pinguino Pango

S. ANTONINO Ass. Aress2030 con Pamela R. Baeriswyl, Fausta Ghidossi e Siro T.

CADENAZZO   Scuole Comunali Elementari e Scuole Medie Speciali                                       

GIUBIASCO   Paolo C.                                                                                                         

BELLINZONA  Login formazione professionale SA e WWF Svizzera Italiana

ARBEDO  Scuole Comunali Elementari

OLTRE alle persone in Piazza del Sole a Bellinzona per i seguenti gruppi e/o associazioni: ACSIAPM (Piano di Magadino a passo d’uomo) – FARFALLINDAGRUPPO SUPERMAMMETUSHI CREATION’S

GRAZIE DI CUORE A TUTTI… VI ASPETTIAMO L’11 E 12 SETTEMBRE 2020!

video di Romeo Lucas

GORDOLA – Mamma Céliane, papà Christian. E poi i figli, Noam (16), Ianis (11) e Mélie. Tutti insieme impegnati a raccogliere l’immondizia attorno a un rigagnolo sul Piano di Magadino. La famiglia Maissen vive a Gordola. Segni particolari: “mangia” i rifiuti, li fa sparire, li smaltisce in maniera esemplare. Non a caso Céliane è tra le coordinatrici della neonata maratona dei rifiuti, che si svolgerà venerdì e sabato tra Locarno e Bellinzona, in occasione del Clean Up Day, la giornata nazionale di sensibilizzazione sulla tematica. «La nostra è una mamma speciale – dice Mélie –. Ci ha insegnato che la natura va rispettata».

Ragazzi in prima linea – Scuole (nella giornata di venerdì), ma anche tante persone comuni. Gruppi, associazioni. Tutti impegnati a fare la loro parte. E i ragazzi saranno in prima linea. «Ogni volta che vado a fare il bagno o a giocare in riva al fiume Verzasca trovo tantissimi rifiuti – sospira Ianis –. Sono stufo. Non mi sembra normale quello che sta succedendo. Vogliamo davvero che il mondo sia così anche quando saremo grandi?»

Ognuno faccia la propria parte – Céliane e Christian, entrambi 41enni ed entrambi imprenditori, rappresentano i testimonial ideali per la neonata iniziativa. «A casa facciamo la raccolta differenziata – fa notare Céliane –. Cerchiamo di evitare ogni tipo di imballaggio. E la spesa, per la frutta e la verdura, la facciamo dal contadino. Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può fare qualcosa di grande».

Emergenza educativa – Poi la 41enne fa riferimento all’evento in arrivo, che avrà come culmine la festa di sabato pomeriggio in Piazza del Sole a Bellinzona, e che è organizzato da tre associazioni ben distinte: Climatizzati, Aress2030 e In Terr’Agire. «La gente va rieducata. Viviamo in una società egoista, in cui non si pensa alle conseguenze delle proprie azioni. Si getta per terra carta e plastica, credendo che tanto qualcuno raccoglierà il tutto. Siamo ancora alla ricerca di volontari, chiunque è interessato, è bene accetto. Si va su iscrizione».

Fonte: Tio.ch

Evento per tutti

14 – 18.30 Ci saranno diverse bancarelle di diverse associazioni, momenti didattici e pratici sul tema “riduzione dei rifiuti e il loro riutilizzo” e i cambiamenti climatici.
Si potranno creare nuovi oggetti da una semplice bottiglia di PET, o fare un dentifricio tutto a base naturale, vedere come le capsule Nespresso si trasformano in gioielli fantastici, … e proporremo nuove idee per una vita senza rifiuti.
Insieme agli ambasciatori IGSU potremo fare la dimostrazione in loco della differenziazione dei rifiuti.

Il Pinguino Pango sarà la nostra mascotte durante tutto il pomeriggio e ci canterà la sua canzone per il clima.

ore 17-17.15 momento ufficiale, con la signora Marina Carobbio, Presidente del Consiglio Nazionale e il Sindaco di Bellinzona Mario Branda

verso le ore 17.30-17-45 Spettacolo gentilmente offerto dalla Città di Bellinzona dell’Iki Viki Teatro“Pango nel paese dei rifiuti” una prima da non mancare!

GRAZIE di tutto cuore il Sindaco Mario Branda per la sua disponibilità, la Città di Bellinzona, l’associazione dei commercianti, la POLCOM e tutte le persone che ci hanno aiutato a rendere questo evento possibile.